Regolamento 2021 TT Club



Regolamento tecnico categoria TT Club


Per poter prendere parte alle gare e schierare il tuo automodello elettrico sulla griglia di partenza della nostra pista di modellismo, è necessario attenersi alle seguenti disposizioni tecniche e sportive.

ATTENZIONE: la direzione gara -in base al numero di iscritti- si riserva di suddividere la categoria in "EXPERT" e "ROOKIE", convogliandone -a propria e insindacabile discrezione- i piloti in base al livello di esperienza.


Automodelli ammessi: Tamiya TT01 e TT02. NO versioni S


CONSENTITO:

ammessi alcuni optional anche in alluminio: fuselli (barilotti) anteriori e posteriori (ammessi i posteriori 2 gradi), albero di trasmissione, bicchierini dell’albero di trasmissione, omocinetici, gruppo sterzo, banchino con regolazione motore, porta corona e esagoni trascinatori.
  • Bracci e fuselli di plastica NON caricata e montati seguendo il manuale di istruzioni senza modifiche artigianali.
  • Ammessi ammortizzatori Tamiya Supermini (TAM50746) e molle con essi fornite (gialla, rossa, bianca, blu).
  • Ammessa cuscinetteria libera.
  • Ammessi dissipatori e ventoline per raffreddamento motori.
  • Ammessa squadretta fissa o salvaservo di qualsiasi marca.
  • Ammessa viteria libera.
  • E’ possibile l’utilizzo di spessori di qualsiasi tipo.


  • NON CONSENTITO:

    Vietate regolazioni camber e caster a tirante.
    Non sono ammessi bracci o altri pezzi in alluminio o parti in carbonio o plastiche caricate.
    Non sono ammessi differenziali diversi dagli originali, forniti di serie con il modello ( è però possibile usare i differenziali del TT02 nel TT01).
    Sono vietate le modifiche artigianali ai motori e alle macchine.

    ULTERIORI:

  • Differenziali a satelliti originali con possibilità di indurire tramite grasso o olio siliconico o altro ma niente palo e niente bloccaggio totale del differenziale anteriore.
  • Ratio non inferiore a 5.70 con tolleranza di 0,01.
  • Gomme SP 00017 o SPR 00017 sia in caso di asciutto sia in caso di bagnato.
  • Motore Carson Cup Machine (unico codice ammesso 500906052 da 23T) di proprietà del singolo partecipante. Possibile sostituirlo in qualsiasi momento.
  • Regolatori ammessi: TEU-101, TEU-103, TEU-104, TEU-105, Hobbywing QUICRUN 1060 (waterproof).
  • Batterie ammesse: Lipo 2S stick pack (stondate) o hard case, voltaggio max consentito 8.40 senza tolleranza. Possibile usare anche le Shorty.
  • Carrozzerie ammesse: tutte le carrozzerie 190mm classe GT, di qualsiasi marca, anche non più in produzione purché tagliate secondo la linea del produttore.
  • L'alettone deve essere tagliato secondo la linea del produttore. Ammessa sia la linea più bassa che quella più alta, a scelta libera. Vietati tagli personalizzati al di fuori delle linee del produttore.


  • CARICA DELLE BATTERIE: è consentita la carica delle batterie con una corrente di carica massima di 10Ah: a colui che verrà sorpreso a caricare le pile con una corrente superiore sarà tolta la miglior prestazione. Nel caso di recidiva, verrà squalificato dalla gara.

    Peso minimo del modello: 1.400 gr. pronto gara.


    Regolamento sportivo categoria TT Club

    L'evento si svolgerà come di seguito indicato:

    MATTINA:

    Per le qualifiche ogni concorrente partirà lanciato per percorrere uno e un solo giro valido che determinerà il tempo per la sua qualificazione. Si parte dal ramppino dei box prendendo la rincorsa per passare sul traguardo e completare l'unico giro a disposizione, che terminerà con il rientro ai box.
    Partirà quindi il concorrente successivo effettuando la propria qualifica allo stesso modo e così via fino al termine delle qualifiche di tutti i concorrenti.

    Terminate le qualifiche, si svolgeranno 3 finali da 7 minuti ciascuna, che vedranno schierare le macchine in base alle qualifiche.

    POMERIGGIO:

    Ci saranno nuovamente 3 finali da 7 minuti ciascuna che vedranno schierarsi, come prime tre auto, quelle dei concorrenti arrivati per ultimi nella finale 3 della mattina.

    L'ultimo concorrente, quindi, scatterà dalla prima casella. Il penultimo scatterà dalla seconda. Il terzultimo dalla terza casella. Gli altri in base alle qualifiche della mattina.

    Esempio: ci sono 5 piloti iscritti che la mattina effettuano le qualifiche. Supponiamo che l'ordine di partenza post qualifiche della mattina sia: macchine 1-2-3-4-5.
    Dopo le qualifiche, i cinque piloti affrontano le 3 finali mattutine. Supponendo che al termine della terza finale mattutina le auto siano arrivate nell'ordine 4-2-1-3-5, la gara pomeridiana vedrà tutte e tre le finali con ordine di partenza 5-3-1-4-2.

    Sia le qualifiche sia le finali avranno lo scarto della prestazione peggiore, per cui faranno fede due qualifiche su tre e due finali su tre.

    Ogni gruppo non potrà superare un massimo di 5 (cinque) piloti e dovrà avere un minimo di 3 (tre) piloti. Il numero minimo di partecipanti, per tutti i gruppi della categoria, è 6 (sei).

    La composizione dei gruppi sarà sulla base delle iscrizioni. Per esempio: un totale di 8 partecipanti darà vita a due gruppi: gruppo A formato da 5 piloti e un gruppo B da 3. Se gli iscritti saranno 7, il gruppo A sarà di 4 piloti e il gruppo B di 3.

    E’ facoltà del direttore di gara chiamare i doppiaggi. In ogni caso chi starà per essere doppiato avrà il dovere di agevolare il sorpasso al suo avversario onde evitare di fargli perdere tempo in un eventuale duello ingaggiato con chi lo segue.

    Foto del podio per i primi tre classificati di ogni gruppo.